Consumare frutta e verdura di stagione fa bene all’ambiente? Sì

Siamo quel che mangiamo, diceva un vecchio proverbio. Ma ancora di più siamo il pianeta che abitiamo. Allora come conciliare queste due prospettive? Possiamo mangiare in maniera sana essendo attenti alla salute del nostro pianeta? La risposta immediata è: “Sì, ma come?”. Fortunatamente la scienza corre in nostro soccorso suggerendo che un’alimentazione ricca di vegetali, frutta e legumi può

Mangiare frutta e verdura, meglio se di stagione, può essere un ottimo inizio. Una corretta alimentazione ricca di vegetali e frutta è importante per il nostro benessere. Diversi studi hanno evidenziato quanto sia benefico, anche per l’ambiente, la riduzione di alimenti di origine animale rispetto a frutta e verdura.

Si tratta di una scelta oculata e lungimirante in particolare se associata alla scelta di consumare frutta e verdura di stagione con l’obiettivo macroscopico di bilanciare le esigenze di salute umana e l’impatto ambientale della nostra dieta.

Ma qual’è la frutta di stagione ora che è estate e fa sempre più caldo? Beh, Anguria e Melone senza dubbio. Più in piccolo, una scelta che privilegi il consumo di vegetali, frutta e legumi, meglio se di stagione, non può che apportare benefici alla salute di ognuno di noi.

Prove coerenti indicano che, in generale, le diete con un alto apporto di vegetali, ortaggi, frutta, legumi, cereali, noci; e con un basso apporto di cibi derivati dagli animali sono associati a un minore impatto ambientale.