Ti piace l’anguria? Mangiatela tutta!

Fresca, deliziosa e rinfrescante. L’anguria è davvero il frutto dell’estate. Da mangiare in spiaggia, a casa, durante una gita fuori porta. Adatta per essere assaporata da sola o al’’interno di preparazioni che ne esaltino le qualità che la rendono la regina della stagione più calda dell’anno.

Ma sapevate l’anguria si mangia tutta? Intendiamo dire: l’anguria si mangia tutta dai semi alla buccia!

Questo frutto fa talmente tanto bene che anche i semi (quelli che di solito si sputano) si possono mangiare senza paura. Sono ricchi di fibre e antiossidanti, proteine e grassi polinsaturi. Riducono l’impatto glicemico dell’anguria stessa e aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, il rischio cardiovascolare e l’iper attivazione del sistema immunitario.

Ma non è finita: i semi di anguria contengono anche vitamine del gruppo B, zinco, magnesio, manganese, fosforo, potassio e rame.

Ora che vi abbiamo raccontato queste cose, non avete scuse per eliminare i semi dalle vostre angurie!

Ma c’è molto di più: anche la buccia dell’anguria non merita di essere gettata tra i rifiuti! Vi potrebbe interessare sapere che ben il 95% del valore nutrizionale di un cocomero è nella scorza! Le bucce sono ricche di vitamine A, C e B6, minerali come zinco, potassio e magnesio e contengono altissime quantità di licopene: un potente antiossidante. Se questo non dovesse essere sufficiente, le bucce di anguria eliminano l’eccesso di liquidi dall’organismo e aiutano a controllare la pressione sanguigna!