Tortelli di zucca mantovani

Una ricetta che ci è stata tramandata dal Rinascimento e porta tutto il gusto e le tradizioni dell’epoca dei Gonzaga. Un sapore agrodolce e ricco: ingredienti come gli amaretti e la mostarda mantovana di pere danno un gusto dolce e particolare al ripieno della pasta fatta in casa all’uovo. Bando alle ciance, ecco come preparare i tortelli di zucca.

Ingredienti

-> per la pasta (per 40 tortelli)

  •  200 g di farina 00 
  • 2 uova grandi 
  • sale q.b.

 -> per il ripieno 

  • 500 g di zucca Delica 
  • 150 g di mostarda di pere mantovana 
  • 100 g di amaretti 
  • 1 uovo
  • 50 g di parmigiano 
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

-> per il condimento

  • burro 
  • salvia 
  • parmigiano 

Procedimento 
Secondo la tradizione il ripieno deve riposare in frigorifero per tutta la notte o comunque almeno 12 ore affinchè gli ingredienti siano perfettamente equilibrati e amalgamati. 
Partiamo dal ripieno, che dovrete quindi preparare il giorno prima.

Prima di tutto tagliate e pulite bene la zucca, mettetela poi in forno a 180°per 30/40 minuti, finchè non risulta morbida.

Nel frattempo tritate finemente la mostarda e sbriciolate gli amaretti con un mixer. Quando la zucca sarà raffreddata schiacciatela con uno schiacciapatate per ottenere una purea il più possibile priva di acqua (la zucca delica è molto asciutta, quindi perfetta per questa preparazione). 

Unite ora la purea di zucca agli amaretti, alla mostarda e aggiungete anche il parmigiano. Aggiustate di pepe e sale e aromatizzate con un pizzico di noce moscata se la gradite. Sbattete le uova e aggiungetene un po’ alla volta facendo attenzione che il composto non diventi molle. Ponete il ripieno da parte e lasciate riposare. 

Il giorno successivo potete dedicarvi alla pasta: setacciate in una ciotola la farina e unite le uova a temperatura ambiente. Amalgamate gli ingredienti fino ad ottenere un composto morbido e non appiccicoso. Se dovesse risultare appiccicoso aggiungete ancora poca farina senza esagerare; al contrario se dovesse essere asciutto potete inumidirlo leggermente con un po’ d’acqua a temperatura ambiente. Quanto l’impasto è perfetto dategli una forma sferica, avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo riposare per mezz’ora in un luogo fresco.

Passato il tempo necessario prendete l’impasto e dividetelo in due parti. Con la macchina per tirare la sfoglia o con un mattarello stendete entrambe le parti dell’impasto fino ad ottenere dei rettangoli spessi circa 1 mm e ponete la sfoglia su un piano leggermente infarinato. A questo punto tagliate delle strisce di 9 cm lasciando un po’ di distanza dal bordo. Ponete il ripieno lungo tutta la striscia dell’impasto, basterà un cucchiaino a una distanza di 4 cm l’uno dall’altro. Ripiegate su sè stessa la striscia e pressate tra uno spazio e l’altro dei mucchietti per far aderire bene la pasta. A questo punto ricavate i tortelli con una rotella tagliapasta dentellata. Man mano che li realizzate, adagiateli su un vassoio foderato di carta oppure su un panno da cucina leggermente infarinato. Proseguite così fino a terminare la pasta fresca e il ripieno: otterrete circa una quarantina di tortelli… Pronti da cucinare! 

Cuocete i tortelli in abbondante acqua salata e scolateli appena salgono in superficie. Ripassateli in padella con il burro e impiattate insieme alla salvia e al parmigiano. Sentite anche voi il profumo? Buon appetito!